Nike Air Zoom Structure 20: da vent’anni al fianco dei runner.

structure

Fin dai primi anni 70 quando il running divenne un fenomeno negli States, anche l’appoggio degli atleti si è evoluto e diversificato. Questa necessità, unita ad un maggiore studio dell’eccesso di pronazione (l’eccessiva rotazione del piede verso l’interno) ha portato Nike a creare una scarpa da corsa con una maggiore stabilità.

Ufficialmente la Nike Air Zoom Structure, la scarpa dal design più stabile rispetto a tutti gli altri modelli della collezione, debuttò nel 1991.

Fin dagli inizi della sua storia, la linea Nike Structure ha subito appassionato un numero elevato di runner, dal principiante fino agli atleti professionisti (come il campione su lunga distanza Galen Rupp che ha corso con le Nike Air Zoom Strucuture per più di 16 anni).

Con il lancio della 20a edizione, la Nike Air Zoom Structure 20 unisce le caratteristiche del passato come ammortizzazione e stabilità, introducendo uno dei design più avanzati della collezione grazie alla tecnologia Dynamic Support per una maggiore fluidità e leggerezza.

Ma scopriamo più nel dettaglio come si è evoluta questa scarpa da running:

“1991: Rock Without The Roll”

primo modello introdotto da Nike, con la massima ammortizzazione e stabilità, combinando mesh e pelle per la tomaia ed una unità visibile in Air nel tallone.

1-nike-air-structure_original

 

“2006: In Rare Form”

L’aggiornamento del 2006 introduce una maggiore “libertà di movimento” rendendo la Nike Air Structure Triax 9,  più ammortizzata nella parte posteriore svincolando l’avampiede con la nuova geometria Nike Free, mantenendo fluidità e stabilità ad ogni passo.

2-nike-air-structure-triax-9_original

 

“2009: Well-Heeled”

La Nike Air Zoom Structure Triax 13 presenta una vera e propria rivoluzione introducendo l’ammortizzazione Nike Air Zoom sia nella zona tallonare che nella zona mediale, mantenendo ammortizzazione e flessibilità. Il Risultato? La scarpa più apprezzata dai runner.

3-nike-air-structure-triax-13_original

 

“2013: Less Is More”

Con la prima introduzione del Dynamic Support System alla linea Nike Structure, la zona di supporto mediale viene completamente ridisegnata creando un supporto più stabile e meno invasivo per delle transizioni più fluide.

4-nike-zoom-structure-16_original

 

“2016: Still Stable, After All These Years”

L’ultima edizione della Nike Air Zoom Structure racchiude in sè un concentrato di stabilità, propulsione e protezione. Grazie al nuovo sistema Dynamic Support a doppia densità e l’unità in Zoom Air nell’avampiede, le transizioni risulteranno fluide e la pronazione non sarà più un problema.

attachment-1_original

 

Cosa aspettate scoprite tutti i modelli della nuova Nike Air Zoom Structure 20 sia nelle colorazioni da uomo che quelle da donna e scoprite un nuovo modo di correre.

Inoltre approfittate dei Nike Running Day, le esclusive giornate dedicate a scoprire la vostra tipologia di appoggio plantare e scegliere la scarpa running ideale per le vostre corse. Per tutti i dettagli visitate la pagina ufficiale e prenotate il vostro posto.

Visita Maxisport.com

Scritto da: Roberto | 29 set 2016